Abbonamenti 2022-23

“LA GRANDE OCCASIONE … Chissà se va!”

Sabato 8 OTTOBRE ore 21.00
Domenica 9 OTTOBRE ore 16.00

Commedia Musicale di Claudio Pallottini da un’ idea di Silvana Bosi
con FIORETTA MARI, MIMO MIGNEMI, STEFANO MASCIARELLI, MARIACARLA RODOMONTE, GARRISON ROCHELLE
e con Giovanna Cappuccio, Daniele Derogatis, Giulia Di Quilio, Ida Elena, Pamela Lacerenza, Cristina Maccà
12 attori, 8 ballerini, cambi scena e costumi coloratissimi che vi farà rivivere la grande magia del varietà!

regia Marco Simeoli

Gran Galà - BALLETTO di MILANO

Sabato 29 OTTOBRE ore 21.00
Domenica 30 OTTOBRE ore 16.00

Una serata di grande danza, emozionante e magica. Uno spettacolo all’insegna della bellezza ed eleganza: il Gran Galà del Balletto di Milano è questo e molto altro e con i brani più belli tratti da celebri balletti – come Il Lago dei Cigni, Lo Schiaccianoci, Carmen e tanti altri – trascina nel mondo di quella danza che ancora oggi fa sognare.
Incorniciate nello splendore della messinscena dai sontuosi tendaggi, le tante coreografie in programma hanno per interpreti i bravissimi danzatori della Compagnia.
Gli stupefacenti virtuosismi, la ricchezza dei costumi e le sublimi pagine musicali di Tchaikovsky, Bizet e Verdi contribuiscono ad impreziosire quest’imperdibile appuntamento.

direzione artistica Carlo Pesta

AMORE SONO UN PO' INCINTA

Sabato 19 NOVEMBRE ore 21.00
Domenica 20 NOVEMBRE ore 16.00

Il calo delle nascite genera paura nella società, ma mettere al mondo oggi un figlio preoccupa ancora di più.
Che mondo e che futuro lasciamo ai nostri figli? Un figlio può salvare un amore? E soprattutto quanto costa fare un figlio? Mettere al mondo un bambino comporta grandi responsabilità sociali, civili ed economiche.
Quando poi arriva in una coppia improbabile che non aveva nessuna intenzione di avere un figlio, per non compromettere il senso di libertà e intaccare quello della responsabilità, ecco che la frittata è fatta. Una commedia che ci fa ridere delle nostre paure ad affrontare l’ignoto e di come la storia più vecchia del mondo sia la favola più bella da raccontare...quella di dare un futuro alla vita. Roberta e Maurizio sono due giovani “non” più giovani che vivono la propria vita tra la realizzazione personale e la ricerca costante di una “condivisione”. Non si conosco ma il destino ha per loro in serbo qualcosa di unico, imprevedibile e pieno di notti insonni.

regia Marco Cavallaro

CENTRAL PARK WEST

Sabato 17 DICEMBRE ore 21.00
Domenica 18 DICEMBRE ore 16.00

Dialoghi scintillanti, battute fulminanti, in una storia di tradimenti a ripetizione per un gruppo di 4 cinquantenni ricchi e affermati che, non avendo alcun problema di sussistenza, si complicano la vita alla ricerca di qualcosa per cui valga la pena vivere: il tradimento. Una commedia gustosissima, tutta da ridere, dove Allen abbandona tutti i riferimenti colti di cui riempie i suoi film e analizza il comportamento di quattro persone che cercano di rendere la vita peggiore di quella che è. Esilarante.
Dopo LA DEA DELL’AMORE , Woody Allen concede ad Avallone questo testo per le stagioni 2022 /2023 e 2023/2024

di Woody Allen
regia Antonello Avallone

COM'È ANCORA UMANO LEI CARO FANTOZZI

Sabato 21 GENNAIO ore 21.00
Domenica 22 GENNAIO ore 16.00

Mi sono sempre chiesta legittimamente che nome avesse la signorina Silvani, alla quale Paolo Villaggio ha regalato eternità e che io ho contribuito a mantenere. Allora, poiché quella signorina mi appartiene di diritto e poiché i personaggi non nascono casualmente ma raccontano, nascondendoli con l’ironia, i nostri segni, i nostri umori, le nostre inclinazioni, il nostro animo, allora la Silvani sono io! Adesso provate a chiamare la Silvani con il mio nome. Anna Silvani. È perfetto. Allora come Anna Silvani soltanto io posso, con il mio nome e col suo cognome, raccontare Paolo raccontando Ugo. E leggeremo insieme il nostro incontro, il suo primo film, il mio divertente impatto con il cinema e via via vent’anni della nostra vita professionale a puntate, vent’anni di solitudine della Silvani che non aveva capito che Fantozzi fosse stato l’unico uomo ad averla veramente amata.

Parole e musica per Paolo Villaggio
di e con Anna Mazzamauro
regia Anna Mazzamauro

UNA VITA SCAPRICCIATA "I MIEI PRIMI 50 ANNI DI CARRIERA"

Sabato 18 FEBBRAIO ore 21.00
Domenica 19 FEBBRAIO ore 16.00

“Il cielo primaverile di Napoli è carico di stelle, mentre da una finestra del centro storico qualcuno intona la romanza di Puccini Vincerò. È sotto questo segno che viene al mondo Marisa Laurito, protagonista poliedrica ed esuberante di oltre mezzo secolo dello spettacolo e del costume italiani. In "Una vita scapricciata" si racconta con voce squillante e autentica e con l'ironia che la contraddistingue. A formarle il carattere è Napoli, la città in cui tutto avviene in strada, dove ci si incontra, si grida, si ride, si mangia, si rappezzano i dolori. Marisa diventa così un'anima generosa e riconoscente e, accompagnata da una band composta da bravissimi musicisti, ricorda le persone e le occasioni che l'hanno ispirata, accompagnata, aiutata nel suo percorso artistico e umano: dall'amica Marina con cui affrontò i primi provini a Cinecittà (con tanto di molestie “d'uso” a cui seppe reagire con personalità) al grandissimo Eduardo, il Direttore, dal viso rosa come la camicia, per il tanto cerone messo negli anni che non andava più via. Per ciascuno Marisa dipinge un ritratto di spessore arricchito con preziosi aneddoti, dagli episodi vissuti da squattrinata a Roma a un irresistibile déjeuner a casa Agnelli. Ci sono poi tutti, nessuno escluso, i compagni di quella geniale avventura corale che si sviluppò attorno a Renzo Arbore, che «ha spalancato una porticina nel mio cervello» e «mi ha insegnato a lanciarmi nel meraviglioso cielo dell'improvvisazione». Un sodalizio importantissimo, come quello con il migliore amico Luciano De Crescenzo, con cui Marisa parla ancora oggi all'ombra del Vesuvio, il vulcano fumante che da millenni insegna ai napoletani a ridimensionare gli affanni, a godere attimo dopo attimo e a rinascere ridendo.

CUORI SCATENATI

Sabato 11 MARZO ore 21.00
Domenica 12 MARZO ore 16.00

Il ritorno di fiamma, si sa, può essere molto pericoloso. Quando il fuoco della passione si accende tra Diego e Francesca, le scintille divampano in maniera esagerata! Se poi a spegnere l’incendio ci si mette uno come Sergio Muniz, la situazione diventa veramente incontrollabile. E cosa succederebbe se la futura sposa, praticamente con un piede sull’altare, venisse a scoprire tutto? Una coppia scoppiata da anni si incontra clandestinamente per un’insensata ultima notte d’amore prima di suggellare il divorzio definitivo, ma gli imprevisti sono dietro l’angolo, anzi dietro la porta. Arriva la nuova esilarante commedia di Diego Ruiz, ormai esperto nel mettere in scena i rapporti di coppia e le sue innumerevoli sfaccettature, che questa volta affronta gli amori ormai finiti che in realtà non finiscono mai.
Vale la pena dare una seconda possibilità? Oppure si rischia di ritrovarsi la solita minestra riscaldata? Questi e tanti altri interrogativi sono alla base di questa spassosa commedia in cui tutti i personaggi si trovano nel posto sbagliato nel momento più sbagliato, dando vita a una girandola di equivoci e situazioni paradossali.

Scritto e diretto da Diego Ruiz

BLOCCATI DALLA NEVE

Sabato 1 ARPILE ore 21.00
Domenica 2 APRILE ore 16.00

Una commedia brillante che ha come tema la convivenza tra persone diverse, sia per carattere, sia per il modo di concepire il mondo e la vita, in una situazione al limite, di estrema necessità. Patrick è un uomo di mezza età che vive solitario in un cottage di campagna. Patrick ama stare da solo. Negli anni ha sviluppato una sorta di misantropia. Un giorno però, durante una violentissima tempesta di neve, la sua pace viene turbata. Judith, una donna che vive nel villaggio vicino, bussa alla porta di Patrick chiedendo pane e uova. È interamente coperta di neve. Sui capelli si sono formati addirittura dei ghiaccioli! Patrick, indispettito, la accontenta, sperando che Judith se ne vada presto. Purtroppo per lui le cose si complicano. La tempesta di neve diventa ancora più violenta e un comunicato della polizia intima a tutti gli abitanti dei dintorni di non uscire all’aperto e di barricarsi in casa. Patrick e Judith sono costretti a dover convivere in quella quarantena forzata. Due caratteri forti messi costantemente a confronto, ventiquattro re su ventiquattro. Lo scontro è inevitabile. Seguono giorni di litigi continui, ma anche di risate e di momenti di pura follia. Riusciranno Patrick e Judith a trovare dei punti in comune, sebbene appartengano a mondi completamente diversi? Diventeranno amici, nonostante tutto, anche dopo la fine della tempesta di neve? Lo spettacolo è stato scritto durante il primo lockdown del 2020 da Peter Quilter, autore delle commedie di successo "Glorious!" e "End of the Rainbow". Quest’ultimo testo è stato adattato per il film "Judy" (2019), premiato agli Oscar.

di Peter Quilter
regia Enrico Maria Lamanna

CASALINGHI DISPERATI

Sabato 29 ARPILE ore 21.00
Domenica 30 APRILE ore 16.00

“Chi l'ha detto che gli uomini senza le mogli non riescono a cavarsela? Quattro uomini, separati e piuttosto al verde, si dividono un appartamento districandosi tra faccende domestiche, spese al supermercato e una difficile convivenza. I quattro casalinghi disperati potrebbero anche riuscire a trovare un equilibrio, se non fosse per il rapporto con le rispettive ex mogli che comunque continua a condizionare le loro vite; perchè "si arriva a odiare una persona solo se l'hai tanto amata, se non la odi è perchè non te ne è mai importato niente!" CASALINGHI DISPERATI è una commedia frizzante e coinvolgente, un ritratto divertente e scanzonato di una realtà sociale che ultimamente è saltata più volte agli onori della cronaca. Uno spettacolo esilarante che, con sguardo attento e sensibile, affronta tematiche importanti in cui tante persone, troppe, si possono riconoscere.

di Cinzia Berni e Guido Polito
regia Diego Ruiz

C'È COSTA PER TE

Sabato 20 MAGGIO ore 21.00
Domenica 21 MAGGIO ore 16.00

Due ore di risate e di leggerezza che “alleggerisce”. Questa la ricetta del comico siciliano Antonello Costa con il nuovo spettacolo “C’è Costa per te”. Una sorta di omaggio alla regina della tv Maria de Filippi che, con il suo format dedicato al valore dei sentimenti, fa sorridere i cuori registrando da anni record di ascolti. E cosa c’è di più sano di una risata come farmaco naturale per il proprio benessere psicofisico? Costa lo sottolinea nel suo varietà insieme alla sorella, la soubrette Annalisa Costa, che da sempre lo accompagna con un bellissimo corpo di ballo.
Ben 13 pillole di puro divertimento legate a 13 personaggi diversi, con altrettanti cambi scena, in un concentrato travolgente di monologhi, canzoni e danza. Uno show dal ritmo serrato ed incalzante, che coinvolgerà anche il pubblico in sala in una parodia di quello che eravamo e che stiamo diventando.
Dal proprio posto, in totale sicurezza, ogni spettatore potrà trasformarsi per una serata in uno dei protagonisti dello spettacolo e scegliere se recitare o cantare con il poliedrico mattatore, pronto ad affrontare ogni sfida grazie al suo innato talento per ogni forma d’arte. Un inno alla gioia e all’allegria, che farà esclamare al pubblico: “E’ già finito?!”

di e con Antonello Costa